facebook
Contattaci Riduci
Vuoi ulteriori informazioni?
Ti contattiamo noi!
  • Hidden
    Visualizza Informativa Privacy
    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati personali per attività di marketing da parte di Sigla Srl mediante sistemi automatizzati di posta elettronica, SMS e con chiamata di operatore telefonico. NB: In caso di mancato conferimento del consenso per i trattamenti sopra riportati, non sarà possibile contattarla e quindi prendere in carico la Sua richiesta.

I requisiti per ottenere la Cessione del Quinto


18 marzo 2022 | Jessica

La cessione del quinto è un prestito molto richiesto ultimamente, i vantaggi sono numerosi e permette di ricevere la liquidità necessaria in tempi brevi. Ottenere la Cessione del Quinto è molto semplice e può beneficiarne anche chi non soddisfa pienamente i requisiti delle banche, a causa di una carriera creditizia negativa.
 
Come funziona? La rata di rimborso del prestito è direttamente prelevata dalla busta paga o dalla pensione, per un importo massimo pari al quinto del reddito mensile netto. Proprio per questo per presentare richiesta è necessario garantire con la propria busta paga o il cedolino della pensione.
 
Per ottenere la Cessione del Quinto non è necessario esibire altre garanzie, il finanziamento è di fatto garantito dal TFR maturato per quanto riguarda i dipendenti e dalla pensione stessa per i pensionati. Nella rata mensile della cessione del quinto è anche inclusa l’assicurazione che ti tutela in caso di perdita di lavoro, infortunio o premorienza.

 

Chi può fare la Cessione del Quinto?

 
La cessione del quinto è riservata ai dipendenti privati e pubblici o pensionati INPS ed Ex INPDAP.
 
Non sono in possesso dei requisiti per la Cessione del Quinto:

  • i lavoratori autonomi,
  • i disoccupati
  • i lavoratori dipendenti privi del contratto a tempo indeterminato

Inoltre, non tutte le pensioni sono eleggibili per ottenere la Cessione del Quinto: per esempio chi è titolare di pensioni e assegni sociali, invalidità civili, assegni mensili per l’assistenza per inabilità o pensioni cointestate.
 

Quali sono i documenti per la Cessione del Quinto?

 

Dipendenti

 
Oltre ai requisiti sopra riportati, per ottenere la cessione il dipendente pubblico deve essere stato assunto a tempo indeterminato da almeno tre mesi, non essere in periodo di prova ed esibire i documenti che lo attestino, come l’ultima busta paga e il modello CUD.
 
I dipendenti privati, invece, devono essere stati assunti da almeno sei mesi con contratto a tempo indeterminato, sempre dopo aver superato il periodo di prova. Inoltre, devono lavorare in un’azienda con più di 10 dipendenti e un capitale sociale di almeno 30.000 euro (la cessione del quinto è un prestito assicurato e la solidità dell’azienda è uno dei fattori che viene tenuto maggiormente in considerazione dalle assicurazioni). Anche in questi caso sono necessari l’ultima busta paga e il modello CUD.
 

Pensionati

 
Per concludere, il pensionato può presentare la richiesta di cessione del quinto se percepisce una pensione di lavoro e/o di reversibilità, di invalidità e di inabilità, fino a 87 anni a scadenza finanziamento, esclusi gli assegni sociali di sostegno al reddito e le pensioni minime. Il pensionato deve presentare documenti di identità e codice fiscale. L’ente finanziatore produrrà il resto della documentazione necessaria all’istruttoria del finanziamento grazie alla Convenzione INPS.
 

Richiedere la Cessione del Quinto con Sigla Credit

 
La richiesta del preventivo per la cessione del quinto è un’operazione velocissima. Grazie al processo interamente a distanza di Sigla Credit, è possibile ottenere un prestito online in modo comodo e veloce, richiedendo un preventivo gratuito e senza impegno da poter valutare con calma e serenità.
 
Una volta effettuata la richiesta di preventivo dal sito, inserendo i propri dati di contatto e le informazioni anagrafiche, uno dei nostri consulenti ti contatterà per definire insieme la soluzione migliore adatta alle tue esigenze e proporti un preventivo personalizzato. A questo punto, potrai decidere se proseguire con l’invio dei documenti necessari (con WhatsApp o e-mail, per esempio) per predisporre la proposta precontrattuale e, una volta accettata, avviare l’istruttoria.
 
Nei giorni successivi verrà stampato il contratto e dopo la firma, che potrà avvenire sia in agenzia che a distanza tramite SPID, ti verrà erogato l’importo sul tuo conto corrente (o tramite assegno se preferisci questa modalità).