facebook
Contattaci Riduci
Vuoi ulteriori informazioni?
Ti contattiamo noi!
  • Hidden
    Visualizza Informativa Privacy
    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati personali per attività di marketing da parte di Sigla Srl mediante sistemi automatizzati di posta elettronica, SMS e con chiamata di operatore telefonico. NB: In caso di mancato conferimento del consenso per i trattamenti sopra riportati, non sarà possibile contattarla e quindi prendere in carico la Sua richiesta.

Prestito con Cessione del Quinto: quali polizze sono obbligatorie per il dipendente


16 agosto 2022 | Jessica

Torniamo a parlare di un aspetto molto rilevante del prestito con cessione del quinto: la copertura assicurativa

L’assicurazione, così come previsto dalla normativa vigente che regola la cessione del quinto, è obbligatoria, a prescindere dalla banca o società finanziaria a cui si sceglie di affidarsi per il proprio finanziamento. Inoltre, il suo costo è incluso nella rata di rimborso mensile e non deve essere pagato a parte come spesa extra, come potrebbe succedere con il mutuo o il prestito personale. 
 

Prestito dipendenti privati e pubblici: il ruolo della copertura assicurativa 

 

Nella cessione del quinto per lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, l’assicurazione prevede una doppia copertura: premorienza e perdita del lavoro.  

Una delle domande che ci viene fatta più spesso dai nostri clienti è “Possiamo togliere l’assicurazione, per abbassare la rata mensile?” Sicuramente l’assicurazione ha il suo peso nel costo complessivo del prestito con cessione del quinto e capiamo il desiderio di risparmiare, soprattutto con il recente carovita. Tuttavia, oltre a essere obbligatoria per Legge, l’assicurazione è una garanzia molto importante – spesso sottovalutata. 

Nella sfortunata evenienza si verificasse una delle casistiche sopra citate, l’assicurazione subentrerà per estinguere il finanziamento e, nel caso di morte, non resterà nessun debito a carico degli eredi

Per quanto riguarda la perdita del lavoro, precisiamo che la stessa deve essere involontaria (nel caso delle dimissioni volontarie, per esempio, non è prevista la copertura da parte dell’assicurazione) e che per chiudere il prestito verrà utilizzato prima il TFR accumulato. Solo se questo non sarà sufficiente a coprire il debito residuo verrà coinvolta la compagnia assicurativa. 

Complessivamente, si tratta di un vantaggio considerevole che difficilmente si può ricevere con altre tipologie di finanziamento, a meno che non si sia disposti a pagare la polizza assicurativa come costo aggiuntivo. 
 

Come richiedere il prestito con cessione del quinto 

 

Sigla Credit offre prestiti per dipendenti pubblici e prestiti per dipendenti privati a tasso agevolato, la cui durata può essere variabile tra i 24 e i 120 mesi. 

Inoltre, per agevolare il cliente e supportarlo nella scelta della soluzione di finanziamento migliore, il nostro servizio include sempre anche una valutazione gratuita da parte di un consulente finanziario specializzato.

 

Il preventivo, senza impegno, può essere richiesto comodamente da casa compilando il form online oppure chiamando il numero 0438 / 372905 per parlare subito con un esperto Sigla Credit.