fbpx
Contattaci Riduci
Vuoi ulteriori informazioni?
Ti contattiamo noi!
  • Hidden
    Visualizza Informativa Privacy
    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy e acconsento al trattamento dei dati personali per attività di marketing da parte di Sigla Srl mediante sistemi automatizzati di posta elettronica, SMS e con chiamata di operatore telefonico. NB: In caso di mancato conferimento del consenso per i trattamenti sopra riportati, non sarà possibile contattarla e quindi prendere in carico la Sua richiesta.

Prestito cambializzato: cos’è?


02 luglio 2021 | Laura Ruggeri

Il prestito cambializzato è un tipo di prestito particolarmente adatto a tutti coloro che non sono riusciti ad ottenere un finanziamento perché protestati e inseriti nella Centrale Rischi. I prestiti con cambiali rappresentano la soluzione ideale per coloro che vengono definiti “cattivi pagatori” ma hanno bisogno di liquidità per sostenere anche le più piccole spese quotidiane. Ma che cos’è esattamente un prestito cambializzato? E dove posso richiedere un prestito cambializzato?

 

Che cos’è e come ottenere un prestito cambializzato

 

I prestiti cambializzati sono una tipologia di prestito non finalizzato: una forma di finanziamento che non prevede la richiesta di informazioni al richiedente in merito all’utilizzo e alla destinazione della somma richiesta. Non vengono richieste garanzie ma solo la documentazione del richiedente per dimostrare la possibilità di restituire la somma.

 

Questa particolarità è dovuta al fatto che il prestito cambializzato è garantito da cambiali, ovvero titoli di credito che permettono al creditore (banche e finanziarie) di ottenere più facilmente delle garanzie nel caso di mancato pagamento delle rate. Per il debitore la procedura è molto semplice: riceverà dalla banca o dalla finanziaria un avviso di pagamento dieci giorni prima della data di scadenza e dovrà saldare la rata dovuta entro tale data.

 

Il prestito cambializzato prevede però una serie di vincoli che possono mettere ancora più a rischio il richiedente: le banche e le finanziarie che propongono questa modalità di finanziamento prendono come garanzia principale i beni che il beneficiario possiede e, in caso di insolvenza, il debitore viene protestato e la banca avvia il pignoramento dei beni.

 

Un’altra soluzione per i cattivi pagatori che hanno bisogno di liquidità è la cessione del quinto, una modalità di finanziamento proposta da Sigla Credit che permette di ottenere liquidità anche per chi è protestato e iscritto alla Centrale Rischi. La cessione del quinto è una delle soluzioni migliori per non cadere ulteriormente nel sovraindebitamento: questa modalità di finanziamento prevede una rata che non può essere superiore al quinto dello stipendio o della pensione percepita e ha quindi il vantaggio di “pesare” meno sul proprio bilancio famigliare.

 

Prestiti cambializzati: chi può richiederlo

 

Per richiedere un prestito con cambiali è necessario essere maggiorenni, avere residenza italiana e un’età compresa tra i 18 e 70 anni. Possono farne richiesta:

 

  • Disoccupati, precari o neoassunti: chi non ha una busta paga può fare richiesta di prestito cambializzato senza busta paga, ma può ottenere il credito solo se proprietario di un immobile o con la firma di un garante (in caso di insolvenza del debitore dovrà farsi carico del pagamento);
  • Lavoratori autonomi e liberi professionisti, ai quali può essere richiesta la sottoscrizione di una polizza assicurativa sulla vita;
  • Dipendenti e pensionati.

 

Durante l’istruttoria vengono fatte tutte le verifiche per capire se il richiedente può effettivamente coprire la somma richiesta: vengono analizzati eventuali finanziamenti in corso e l’anzianità lavorativa per capire la rata più adatta. Una volta approvata la richiesta e firmato il contratto, la liquidità viene erogata nel giro di una decina di giorni lavorativi tramite assegno o bonifico bancario sul conto corrente.

 

La cessione del quinto per i cattivi pagatori: una soluzione sicura e vantaggiosa

 

Se sei un cattivo pagatore, un’altra soluzione a cui puoi fare affidamento è la cessione del quinto, una modalità di finanziamento che ti permette di non cadere ulteriormente nel sovraindebitamento e ottenere subito liquidità aggiuntiva. Con la cessione del quinto si possono richiedere fino a 75mila euro di finanziato da restituire in massimo dieci anni, e non è necessario vincolare un nostro caro per presentare un garante.

 

L’unica garanzia richiesta da Sigla Credit è la busta paga o la pensione: questi due strumenti saranno fondamentali per definire la rata mensile del prestito che non potrà essere superiore al quinto dell’importo di reddito ricevuto mensilmente.

 

Se sei un dipendente pubblico, statale o privato che lavora in società con più di 15 dipendenti, puoi richiedere un preventivo gratuito e senza impegno ai nostri esperti di Sigla Credit che sapranno spiegarti tutte le possibili soluzioni per uscire da una situazione di sovraindebitamento e offrirti un piano rateale adatto alle tue esigenze.